FERMENTI LATTICI e PROBIOTI e PREBIOTI

Differenza tra fermenti lattici, probioti e prebioti:
I fermenti lattici, venivano chiamati semplicemente cosi negli anni passati, contengono microrganismi che servono a metabolizzare il lattosio.
I probioti contengono microrganismi viventi che servono a reintegrare e mantenere la flora batterica intestinale e apportare benefici alla salute e proteggerci dai fattori esterni virali. Oggi li troviamo anche con aggiunta di alcune vitamine, e devono rispondere a corretti requisiti di sicurezza stabiliti dalle autorità sanitarie.
I prebioti invece non contengono microrganismi viventi, ma sono di supporto ai probioti per migliorare il loro lavoro, i benefici quindi si ottengono prendendoli insieme.
I batteri benefici alla salute del nostro organismo, sono presenti nella flora intestinale e nella donna li troviamo anche nella zona vaginale , sono tantissime ( circa 400) specie e garantiscono il buon funzionamento dell’intestino. La buona salute di una persona si basa sulle condizioni della sua flora batterica intestinale. Una persona per stare bene e senza stress deve avere una alimentazione sana, assumere tutte le vitamine e i minerali di cui ha bisogno, carboidrati, grassi e proteine, ma il massimo dei benefici si hanno in condizione di una flora batterica sana.
La Flora batterica intestinale è essenziale per lo sviluppo e la completa maturazione del sistema immunitario alla nascita. Questa condizione viene garantita dal latte materno, che permette la produzione della stessa nell’intestino del neonato che permane per tutta la vita. Previene i disturbi del colon, lo sviluppo di allergie nel neonato, lo sviluppo di intolleranze alimentari nei bambini e negli adulti.
Gli agenti patogeni dannosi devono poter aderire alle pareti intestinali per sopravvivere, i probioti hanno la capacità di aderire quindi proprio sulle pareti intestinali sottraendo in questo modo spazio vitale agli agenti patogeni. I batteri per essere utili devono essere sempre vivi e vitali, ovvero potersi riprodurre nell’intestino.
Essi sono utili per la digestione, per la assimilazione dei nutrienti, per alzare le difese immunitarie, essenziali per sintetizzare le vitamine del Gruppo B e la B12, aiuto nella produzione della vitamina K, sono essenziali per mantenere integre le pareti intestinali e non renderle aggredibili dagli agenti patogeni. Trasformano alcune parti dei materiali di scarto in aminoacidi, sintetizzano gli acidi grassi essenziali, legano ed espellono i metalli pesanti, disintossicano l’organismo, equilibrano i livelli di grassi e di zuccheri nel sangue, mantengono l’equilibrio ormonale eliminando gli ormoni tossici in eccesso, prevengono i calcoli della cistifellea, partecipano alla eliminazione delle Salmonelle. Sono più efficaci se si segue una alimentazione sana e bilanciata, sono in grado di produrre sostanze antibiotiche, impediscono agli acidi biliari di trasformarsi in agenti cancerogeni, i probiotici prevengono le allergie in quanto potenziano il sistema immunitario. Eliminano la putrefazione intestinale, modifica in positivo il livello del pH. Mantengono pulito l’intestino, eliminano l’alito cattivo, la flatulenza, i problemi di pelle, i danni da antibiotici. aiutano a neutralizzare un batterio pericoloso come l’Helicobacter pylori, responsabile di gastriti e ulcere peptiche.
Le varie cause di disbiosi ( carenze della flora batterica)
Stess, alimentazione eccessiva, insufficiente e poco equilibrata nei nutrienti essenziali al nostro organismo, eccesso di grassi animali, di zuccheri raffinati, eccesso di alcol, carenza di assunzione di carboidrati complessi ( cereali integrali), diete non corrette, uso indiscriminato di antibiotici, virus, batteri patogeni, diete a base di carne, intolleranza al latte, uso di steroidi, infezioni del tratto gastro intestinale e diarrea, interventi chirurgici al tratto gastrointestinale, digiuno
I fattori che favoriscono la candida
L’uso frequente di antibiotici, contraccettivi orali, aspirina, corticosteroidi, una dieta insufficiente, eccesso di zuccheri, tutti i prodotti lievitati, stress.
Quali è meglio assumere?
Scegliere un integratore che contenga più specie di Lattobacilli per sfruttare al massimo le potenzialità metaboliche, assumerne quantità elevate, lontano dai pasti, ingerirli con molta acqua.
Sicuramente vanno assunti insieme una cura antibiotica, per prevenire infezioni secondarie, dopo episodi di diarrea a causa di intossicazione e infezioni, se si è in presenza di colite, se si è in presenza di difese immunitarie basse, di cattiva digestione associata a dispepsia, di meteorismo, se si è in presenza di colon irritabile, infiammazione intestinale, di allergie alimentari.
intestino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*