La Clorofilla

La clorofilla, pigmento verde foto sintetico, che caratterizza le piante, è una sostanza, di formula complessa contenente un atomo di magnesio, presente nelle parti verdi delle piante,consente di sintetizzare in presenza della luce solare i glicidi ed acqua. La clorofilla fu isolato nel 1817 da Joseph Bienaimé Caventou.
E’ appunto la clorofilla che dà alle foglie il colore verde e capta l’energia luminosa necessaria perché le piante possano svolgere la fotosintesi clorofilliana Può essere facilmente estratta dalle foglie verdi di qualunque pianta. (tratto da Wikipedia)
Questo colore è ottenuto dalla molecola che è in grado di assorbire le radiazioni rosse e violette, che sono complementari rispetto al colore verde. La Luce assorbita fornisce alla pianta l’energia necessaria alla fotosintesi. La Clorofilla avendo una capacità di assorbimento molto forte, tende a mascherare gli altri colori. Se ci si fa caso, molte verdure una volta cotte assumono un colore verde sbiadito, questo accade perchè durante la cottura l’atomo di magnesio, che è presente nella struttura della clorofilla viene scambiato con un atomo di idrogeno, cambiando l’energia degli elettroni, anche le molecole cambiano colore.
La struttura della clorofilla ricorda quella dell’emoglobina, pigmento rosso che porta l’ossigeno nel sangue.
Come l’emoglobina, la clorofilla è costituita da una trama di molecole che sono raggruppate intorno ad una singola molecola di metallo: nel caso dell’emoglobina si tratta del Ferro (Fe), per la clorofilla è il Magnesio (Mg).

In cosa è utile la clorofilla?
– migliora la contrazione cardiaca.
– ottimo energizzante in primavera o in quei periodi ove la stanchezza è eccessiva.
– migliora la circolazione periferica.
– utile nelle tonsilliti, sinusiti.
– aiuta a ridurre il dolore nelle infiammazioni.
– ottimo potere cicatrizzante.
– aumenta i globuli i rossi e migliora l’anemia e utile nelle mancanze di ferro.
– purifica il fegato.
– migliora gli stati depressivi proprio per il suo effetto tonificante.
– favorisce l’assorbimento di calcio.

possiamo trovare ottimi preparati sia in gocce che in compresse nelle erboristerie, ma possiamo anche creare noi i nostri preparati quotidiani.
Come?
Possiamo preparare degli ottimi frullati con le verdure verdi tipo: coste, spinaci, sedano, magari uniti a noci e pinoli o mandorle che possono essere usati in sostituzione di un pasto, soprattutto nelal stagione calda, dove abbiamo difficoltà ad alimentarci con cibi caldi.
coste

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*