L’importanza dell’acqua

A cura di Grieco Rosa

Da anni si parla della quantità di acqua che serve giornalmente al nostro corpo, ne parlano medici, specialisti, dietologi, psicoterapeuti, naturopati, operatori olistici ed altri ancora, un elenco veramente lungo.
I risultati devo dire per mia esperienza che sono stati sempre un po’ scarsi, ci si nasconde spesso dietro al tempo che manca, al lavoro non mi è possibile, mi dimentico, l’acqua non mi piace. In realtà in molti a mio parere non conoscono i danni che comporta nel tempo la poca assunzione di acqua, in genere si parla di benefici ma non di danni.
Il nostro corpo è composto da circa il 75% di acqua nel bambino, che va a diminuire con l’avanzare dell’età ed in pratica arriviamo a circa il 50% nella 3° età. Da giovani siamo decisamente più ricchi di acqua, soprattutto nei tessuti connettivi e sottocutanei, in effetti possiamo notare come con l’avanzare dell’età la nostra pelle perde tonicità ed appare ogni giorno più secca, screpolata e meno elastica.
Possiamo sostenere che senza acqua non c’è vita e che dalla quantità di acqua dipende la nostra qualità di vita.
Essa ha il compito di trasportare i principi nutritivi in tutte le cellule, garantire la termoregolazione, di trasportare i le scorie fuori dal nostro organismo per mezzo degli organi emuntori ed escretori. Inoltre alcuni organi delicati come occhio, orecchio interno, cervello sono circondati o poggiano su cuscinetti di acqua, immaginiamo cosa può succedere se questa acqua viene a mancare.
Cosa comporta il non bere o il bere poco?

Nel tempo il nostro organismo comincia a raccogliere tossine, grassi, diminuisce la produzione di succhi gastrici, il sistema circolatorio è affaticato, diminuiscono le difese immunitarie, alterazione del PH corporeo, ecc.
Questo in pratica può portare:
– alterazione pressoria
– alterazione del colesterolo cattivo
– disturbi digestivi
– disturbi respiratori
– sovrappeso
– cistiti
– stitichezza
– disturbi cutanei (eczema, dermatiti ecc)
– invecchiamento precoce della pelle
– dolori articolari
– disturbi celebrali
– disidratazione ossea( anche le ossa contengono una piccola percentuale di acqua)
– stanchezza accentuata
– disturbi oculari.
Suggerisco a tutti di bere acqua per una corretta conservazione del nostro stato di salute.
acqua

2 pensieri su “L’importanza dell’acqua

  • Io personalmente noto subito la differenza nel mio fisico quando non assumo i miei 2 litri di acqua al giorno.Come sempre gli articoli della dott.ssa Grieco sono interessantissimi e di alta professionalitá. GRAZIE!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*